Dal ponte vecchio al Piazzale Michelangelo

Posted: 16 ottobre 2017 by Jennifer

Uno crede di portare fuori il cane a fare pipì mezzogiorno e sera. Grave errore: sono i cani che ci invitano due volte al giorno alla meditazione. (Daniel Pennac)

Ponte vecchio – Piazzale Michelangelo  (circa due ore)
Quasi tutte le sere, dopo il lavoro, corro a casa dove la Maia mi aspetta già scodinzolante e in attesa della passeggiata gigante. Il nostro modo di staccare la spina e di meditare un’oretta all’aria aperta.
In centro solitamente non andiamo. Le persone non guardano quasi mai dove mettono i piedi e più di una volta la Maia è stata pestata bruscamente. Maia è una canina troppo piccola.
A noi piace pertanto fare un bel giro intorno alla città, dove siamo quasi da sole. Casa mia, ovvero Costa San Giorgio, fino al Piazzale Michelangelo.
Cambio il “business chic dress” in una bella tuta e scarpe da ginnastica, partiamo e vi raccontiamo tutto su Meama.
Questa passeggiata è molto bella la sera o la mattina presto. Potete godere di un’alba e tramonto favoloso e di una bellissima vista su tutta la città.
Partenza Ponte Vecchio. Un paio di passi verso il Palazzo Pitti e svoltate subito a sinistra in piazza Santa Felicità per proseguire diritto in Costa San Giorgio, la strada stretta che trovate sulla destra. Il primo pezzo è un pochino faticoso, essendo tutto in salita, ma ne vale la pena.
Dovete seguire la Costa San Giorgio per “via fuori” città fino al Forte Belvedere. Qui potete fermarvi per una bella visita. Ci siamo già state e se avete voglia di rileggerlo, trovate i dettagli sempre qui da Meama: Meama blog
Per proseguire subito, camminate dritto per la Via di San Leonardo. Una strada molto stretta ma a senso unico. State attenti ai pelosi, perché le macchine a volte passano veloce. La Maia deve camminare sempre solo sul marciapiede.
Camminando trovate una chiesa molto carina sulla sinistra e un bel scenario tipico toscano per tutto il percorso.

Arrivate in fine ad un semaforo e una strada trafficata. Girate sulla sinistra in Viale Galileo.
Io a questo punto faccio una breve variazione del percorso, perché non mi piace camminare lungo il Viale che porterebbe diritto sul Piazzale Michelangelo.
Noi a un certo punto, quando trovate sulla vostra destra delle strisce perdonali, scendiamo delle scale sulla sinistra e arriviamo ad un cancello.
Basta aprire l’accesso piccolo per i pedoni del cancello per proseguire. Vi troverete in piena natura in un paio di minuti. D’estate potete ammirarci le lucciole. Ci sono tantissime nel periodo giusto.
Seguendo la via Erta Canina trovate prima un campo di tennis,  e poi un’area per i cani sulla vostra sinistra. Attenzione non è recintato bene. Ha dei buchi dove un cane “curioso” scappa facilmente. Sul lato destro invece si trova uno dei parchi più belli per i bambini, immerso nel verde. Maia non ci potrebbe venire, ma a volte ci siamo andate. Basta tenerla al guinzaglio e stare attenti che il vostro cane non sporchi dove giocano i bimbi.
Arrivati in fondo, incrociamo la Via del Monte alle Croci per arrivare in San Niccolò.
Per andare al Piazzale Michelangelo girate sulla destra. Trovate delle scale che vanno su. Scalando tutte,  trovate un posto favoloso con una vista spettacolare sulla città. A metà percorso fermatevi e riposatevi due minuti al interno del giardino delle rose. Il giardino è molto curato e quando le rose sono in fiore, coloratissimo. A Maia piace un sacco. Se vi piace il Piazzale Michelangelo potete leggere un altro nostro articolo con idee Sempre qui su Meama

No Comments

Leave a Reply