Badia a Passignano

Posted: 2 maggio 2020 by Jennifer

Badia a Passignano. Una giornata di vacanza.

Lei apparteneva alle colline, ora, e le colline l’avrebbero nascosta. Dovevo lasciarla tornare alla loro solitudine, lasciarla vivere con i sassi e con il cielo, lasciare che il vento giocasse con i suoi capelli fino alla fine.

Era quella la sua strada.

(John Fante)

Ci siamo comprati una macchina poco tempo fa e pertanto siamo più liberi di andare alla scoperta di nuovi luoghi anche vicino a Firenze.
La nostra prima passeggiata ci porta a Badia a Passignano. A soli 35 chilometri da Firenze. E’ incredibile quanto può essere vicino una giornata di “sentita” vacanza.
Ci sarà anche una sorpresa a metà passeggiata, che è davvero incredibile.
Partiamo da Firenze la mattina presto e parcheggiamo su un bel parcheggio, a circa 100 metri dalla Badia a Passignano. Un posto ideale per metterci l’attrezzatura trekking, che consiglio fortemente. Il percorso è semplice, ma a tratti sabbioso e roccioso. Percorreremo un anello per tornare in paese per pranzo e per recuperare la macchina dopo.
Ecco, mettiamo la Maia al guinzaglio e via andare. Seguite la prima indicazione per Brizzi. La strada tra parcheggio e Badia a Passignano, che porta in discesa sotto la Badia. Da li, abbiamo subito una vista favolosa dalle vigne sottostanti, sul paese di Passignano.
Dopo un pochino, quando vedrete un cartello indicativo con descrizioni sul ambiente sulla destra, svoltate proprio su questo sentiero. Non percorriamo la strada asfaltata. E un regalo che faccio alla Maia. Sulla mia mappa lo vedete segnalato in rosso. Dopo un pochino ancora a sinistra e vi troverete in mezzo ad un bosco meraviglioso per la gioa incredibile di Maia. Lei adora i boschi. Ci passa un cinghiale vicino e la Maia salta di contentezza.

Altri 20 minuti circa seguite questo percorso, fino ad arrivare ad una strada bianca. Qui si svolta a destra in via poggio al vento. Ora avete raggiunto il pezzo che invece a me è piaciuto più di tutto. Mi è venuto da piangere da quanto sono belli i colori, il sole che passa sulle vigne, gli alberi e il profumo meraviglioso di primavera. Avanti, avanti sempre a dritto, senza mai lasciare la strada principale fino al agriturismo Brizzi. Dopo la casa svoltate sulla destra e vi troverete di nuovo in un bosco. Seguite questo sentiero fino ad un incrocio. Svoltate sulla sinsitra, non a destra. Sempre, seguendo questo percorso e la direzione per il Mulino dell’Abate, troverete ad un certo punto dei campi con cavalli ed asino. In fondo svoltate a destra in strada dell’Abate. Sulla vostra sinistra potete ammirare il mulino dell’Abate. Ora bisgna stare in silenzio e sentirete la sorpresa meravigliosa di questo percorso. Cercate di sentire l’acqua che scorre veloce in primavera. Forse meno veloce in estate. A un certo punto potete intravedere le cascate. Sono belissime. Abbiamo fatto una breve pausa, ascoltanto l’acqua, sulle rive del fiume Pesa. Bellissimo. In estate voglio farmi un tuffo qui. La Maia no. Non gli piace mettere i piedi nel acqua. Tornando sul percorso svoltiamo sul sentiero a destra dopo un piccolo parcheggio. E’ un sentiero piccolo e isolato molto bello. Seguite la strada sempre a diritto fino alla strada asfaltata che porta, sulla destra, alla Badia a Passignano. Se vi piace questo percorso potete anche contattarmi e vi mando la traccia GPS via whatsapp. Basterà poi seguire semplicemente la traccia.

Bar di Divino: la pagina facebook qui

Ci fermiamo qui. Un bar bellissimo con una vista meravigliosa sulle campagne sottostanti. In picco sulle vigne sottostanti. Semplice, ma rilassante. Un posto perfetto dopo un percorso di trekking.
Cosine gustose come varità di crostini, schiacciate panini con una grandissima scelta di ripieni, taglieri toscani con salumi e prosciutto e/o di formaggio. Ho preso un vino a bicchiere della tenuta di Poggio al sole a chilometro zero. Mi è piaciuto un sacco.  info di Poggio al sole azienda vinicola
Il titolare del bar Divino, Andrea Montagnani, è davvero molto gentile. La Maia si è rilassata sul erbetta al ombra della botte, su cui ho mangiato il mio fantastico e gustoso panino.
Ci ritornerò.

E scrivano anche ecco qui

Badia a Passignano:
La Badia a Passignano è una Badia ancora abitata dai monaci, che ci abitano e lavorano. Pertanto hanno degli orari molto precisi. Vi consiglio di prenotare prima una visita per poter vedere tutta la Badia di Passignano. La chiesa e monastero. Su una delle foto del articolo troverete orari di aperura e un numero di telefono per la prenotazione.

3 Comments

  • Francesco 4 giugno 2020 at 14:30

    Ciao posso avere la traccia GPS del percorso? grazie

    Reply
    • Jennifer 22 luglio 2020 at 7:34

      Buongiorno Francesco, scusami non avevo letto il tuo messaggio. Se mi dai per favore il tuo numero di cellulare ti mando la traccia via whatsapp immediatamente.

      Reply
    • Jennifer 22 luglio 2020 at 7:51

      Ciao Francesco,
      intanto ho provato a mandarti via mail. Vedi se ok per te. Grazie e buona camminata

      Reply

Leave a Reply